Secondo colloquio

1733

SECONDO COLLOQUIO

In alcuni casi può rendersi necessario richiedere ulteriori accertamenti aggiuntivi, in particolare per consentire una migliore valutazione dell’apparato genitale femminile. Gli accertamenti richiesti con maggior frequenza sono: sonoisterografia, ecografia ginecologica 3D, isteroscopia diagnostica o operativa.

Durante il secondo colloquio vengono valutati gli esami precedentemente richiesti, si formula una diagnosi ed un programma di fecondazione assistita (IUI, FIVET, ICSI), stabilendo i tempi di esecuzione e illustrando le percentuali di successo della tecnica utilizzata.

Vengono inoltre illustrati e spiegati i consensi previsti per le procedure. La firma dei consensi deve precedere di almeno 7 giorni l’inizio della terapia.
Infine, vengono specificati i costi della procedura sia per chi accede alla terapia privatamente sia per chi vi accede in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN), indicando i farmaci non prescrivibili a carico del SSN, i ticket e le eventuali prestazioni non incluse in convenzione.
Vengono inoltre prospettate le possibili alternative alle procedure di procreazione assistita: adozione o fecondazione eterologa.